Rassegna Stampa

balloon-marieclaire-210

08

Set2012
Marta Cervino – Risorse disumane Marie Claire, settembre 2012 Che colpa ha il dottor R. se ha dovuto licenziare tre giornaliste? In fondo lui ha agito “in nome del mercato”! Sì, come no. Intanto le vittime progettano un rapimento e un piano di rieducazione molto particolare… Ironica e affilata, una storia che più attuale non si può. Finale azzeccatissimo. Marina MorpurgoRisorse disumane
28/10/2017ghislandi
balloon-Elle-210

07

Set2012
Natalia Aspesi – Romantica ma non troppo Elle, settembre 2012 Chi ha amato Jane Austen, le sue fanciulle ansiose d’amore, con mamme a caccia di un genero in grado di mantenerle agiatamente, perché si sa, nell’Ottocento nessuna donna perbene poteva lavorare, ha ora a disposizione un divertente surrogato: i romanzi di Georgette Heyer… Georgette HeyerSophyla Grande
28/10/2017ghislandi
balloon-Vanity-Fair-210

05

Set2012
Irene Bignardi – Dieci piccole Jane Austen Vanity Fair, 5 settembre 2012 Georgette HeyerSophyla Grande
28/10/2017ghislandi
balloon-intimitˆ-210

29

Ago2012
Intimità – Ridere della crisi Intimità, 29 agosto 2012 Come ci si sente a essere licenziate di punto in bianco? Arrabbiate, piene di vergogna, spaesate, ansiose, incredule. La protagonista e le sue due amiche colleghe, lavoratrici intellettuali, non si capacitano, non si rassegnano alle leggi ingiuste del dio mercato e puntano sulla “rieducazione” del falcidiatore di posti guadagnati con la fatica di anni. Il tutto raccontato con grande ironia, con la descrizione di situazioni tragicomiche che rendono il libro godibile e divertente. Marina MorpurgoRisorse disumane
28/10/2017ghislandi
balloon-ilFatto-210

28

Ago2012
Valeria Gandus – “Risorse disumane”, un manipolo di donne contro le leggi del ‘Mercato’ Il Fatto Quotidiano, 28 agosto 2012 Esce il 30 agosto l’ultimo libro di Marina Morpurgo edito da Astoria. Tre redattrici licenziate organizzano il rapimento del direttore delle Risorse umane della loro ex casa editrice, tale dottor R., per “riprogrammarlo” e convincerlo che “tagliare posti di lavoro, non è la soluzione”. Marina Morpurgo oggi ci ride su, ma non era certo così allegra qualche anno fa, quando venne licenziata dalla casa editrice dove lavorava come caporedattore di un settimanale raffinato e di sinistra. Molti al posto suo si ... Leggi tutto
28/10/2017ghislandi
balloon-Venerdi-210

10

Ago2012
Eleonora Di Blasi – Sophy la grande Il Venerdì di Repubblica, 10 agosto 2012 Pioneristica autrice di romanzi rosa (ma di alta qualità), la Heyer è stata un’abile, arguta e ironica tessitrice di appassionanti storie di intrighi e amori ostacolati, abientati in un’Inghilterra del XVIII secolo piuttosto ben ricostruita. Qui un’irruenta ragazza di mondo irrompe in una società conformista, scandalizzando alcuni e conquistando molti. Georgette HeyerSophyla Grande
28/10/2017ghislandi
balloon-domenica-210

05

Ago2012
Chiara Valerio – L’antidoto alla noia Il Domenicale del Sole 24 Ore, 5 agosto 2012 “Non vi piace. Me ne dolgo molto, ma credetemi è un padre delizioso e io lo amo moltissimo. E’ lui a dire sempre che l’affetto non deve rendere ciechi ai difetti delle persone”… Georgette HeyerSophyla Grande
28/10/2017ghislandi
balloon-Leggendaria-210

07

Lug2012
Sara Bennet – Passeggiate pericolose Leggendaria, luglio 2012 Quarta puntata delle avventure di Agatha Raisin, la creatura letteraria di M.C. Beaton, scozzese classe 1936, che dopo una carriera di libraia e giornalista a 56 anni comincia a pubblicare la serie che ora esce in Italia per i tipi di Astoria… M.C. BeatonAgatha Raisine i Camminatori di Dembley
28/10/2017ghislandi
la Repubblica

06

Lug2012
Natalia Aspesi – Lezioni di leggerezza la Repubblica, 6 luglio 2012 Le famose “letture sotto l’ombrellone” quest’anno per molti si faranno soprattutto sul balcone di casa in città, magari in canottiera e agitando un ventaglio: in questa situazione di vacanza non necessariamente meno piacevole di altre, sarà più rinfrescante, riposante, pacificante, leggere: Christian: «Non penso che la durezza della mia testa superi quella di un’altra parte del mio corpo». O invece: Charles: «Demonio! Volete sposarmi, disgustosa, abominevole ragazza?»… Georgette HeyerSophyla Grande
28/10/2017ghislandi
la Repubblica

01

Lug2012
Laura Lilli – Il libro-matrioska della signora Stevenson Repubblica, 1 luglio 2012 “Dovremmo trasferirci” dice Mr. Abbott in un romanzo di Miss Buncle, narratrice protagonista dell’irresistibile La vita matrimoniale di Miss Buncle appena apparso da Astoria (eccellente traduzione di Ester Borgese)… Dorothy Emily StevensonLa vita matrimonialedi Miss Buncle
28/10/2017ghislandi
balloon-club_dante-210

14

Giu2012
Gianfranco Manfredi – Britannia Mews Club Dante, 14 giugno 2012 Sarà che alla lunga uno non ne può più di romanzi “mozzafiato” e preferirebbe respirare come un normale essere umano, possibilmente rilassato, ma non della serie: “un capitolo alla volta prima di addormentarsi”. Sarà che uno non sopporta più i “colpi di scena a getto continuo” tanto obbligati da risultare quanto mai prevedibili, e preferisce lasciarsi trasportare da una storia avvolgente, scritta come dio comanda, misurata, ma non frettolosa, sapiente nella tessitura e saggiamente non infarcita di riferimenti esibizionistici, sarà tutto questo o forse soltanto il fatto che di ... Leggi tutto
28/10/2017ghislandi
balloon-LaStampa-210

30

Mag2012
Mario Baudino – Postmoderni e non rosa i romanzi della Heyer La Stampa, 30 maggio 2012 Autrice di bestseller indiavolati, era finita con le sue eroine nel dimenticatoio. Oggi si scopre che il suo ‘800 è molto attuale… Georgette HeyerSophyla Grande
28/10/2017ghislandi
balloon-Leggendaria-210

07

Mag2012
Anna Mainardi – Nostalgico, ma con ironia Leggendaria, maggio 2012 Si direbbe un romanzo sulla nostalgia “Il prato di camomilla”, ma senza alcuna concessione al ro- manticismo e allo struggimento, una nostalgia invece ludica e talvolta persino spietata in persone che, a distanza di anni, mantengono tutte le caratteristiche, positive e negative, della loro gioventù… Mary WesleyIl pratodi camomilla
28/10/2017ghislandi
balloon-domenica-210

29

Apr2012
Laura Lepri – Matematica dell’unione Il Domenicale del Sole 24 Ore, 29 aprile 2012 Ada LeversonUn matrimonioin sospeso
28/10/2017ghislandi
balloon-tuttolibri-210

21

Apr2012
Masolino D’Amico – Carissime figlie, ho solo debiti Tuttolibri, 21 aprile 2012 Un po’ come il suo grande bisnonno Charles, Monica Dickens (1915-1992) fu un prolifico autore il cui grande successo commerciale comportò una certa mancanza di entusiasmo da parte della critica… Monica DickensQuandosoffia il vento
28/10/2017ghislandi
balloon-Vanity-Fair-210

11

Apr2012
Irene Bignardi – Uomini che odiano le vedove Vanity Fair, 11 aprile 2012 Monica DickensQuandosoffia il vento
28/10/2017ghislandi
la Repubblica

01

Apr2012
Alessandra Rota – La mamma indomabile contro la buona società la Repubblica, 1 aprile 2012 Charles Dickens era il suo bisnonno. Monica Dickens, nata nel 1915, morta il giorno di Natale del 1992, a vent’anni fu presentata a corte, venne espulsa dall’esclusivo collegio per ragazze St. Paul, fece la cuoca, la cameriera, la crocerossina… Monica DickensQuandosoffia il vento
28/10/2017ghislandi
balloon-Alias-210

11

Mar2012
Luca Scarlini – Romanzi conversazione sui falsi miti agresti della vecchia Inghilterra Alias, 11 marzo 2012 La casa editrice Astoria ama il romanzo di conversazione e nel vasto ritorno editoriale a occasioni narrative degli anni trenta e quaranta conferma la propria fedeltà a Stella Gibbons (1902-1989), maestra nel raccontare società claustrofobiche ponendole sotto la lente di un’appuntita ironia… Stella Gibbons
28/10/2017ghislandi
balloon-amica-210

07

Mar2012
Pietro Cheli – Altre emozioni Amica, marzo 2012 Vedova ventunenne è costretta a vivere con i suoceri. E due cognate zitelle. C’è Victor, vicino niente male, se non fosse… Stella GibbonsI segretidi SiblePelden
28/10/2017ghislandi
balloon-corriere_nazionale-210

29

Feb2012
Marina Bisogno – Ritratto di famiglia in età vittoriana Corriere Nazionale, 29 febbraio 2012 Britannia Mews di Margery Sharp (Astoria edizioni) è finalmente sul mercato editoriale italiano. Tradotto da Bettina Cristiani, questo romanzo è la fotografia in bianco e nero di due generazioni di una famiglia benestante inglese nell’età vittoriana. Tra le pagine, la vita scorre placida: feste, balli e matrimoni combinati. L’apparenza è una maschera greve eppure necessaria sotto cui affogare gli impulsi, il rifiuto delle convenzioni e gli slanci. Come da copione, le ragazze rinunciano a se stesse, bagnando ogni notte, in silenzio, il cuscino di lacrime. ... Leggi tutto
28/10/2017ghislandi