Shulamit Lapid

Shulamit Lapid
Alla pubblicazione del primo libro di Shulamit Lapid (Gai Oni, 1982) molti dissero che era il primo romanzo femminista israeliano, definizione che l’autrice non ha mai interamente accettato.

Shulamit Lapid, nata nel 1934, si è laureata a Gerusalemme in Studi mediorientali e Letteratura inglese. Autrice di romanzi, racconti e libri per bambini, ha ricevuto numerosi premi, tra cui ricordiamo il Prime Minister’s Prize for Literature (1987), il Krimipreis (1996) tedesco, che è uno dei massimi riconoscimenti per i romanzi gialli, e nel 2007 e nel 2011 il premio della Book Publishers Association.

Rassegna stampa

Alessandro Litta Modignani – Il gioiello Il Foglio, 31 gennaio 2017 Giallo in Israele. Una capo infermiera molto “chiacchierata” viene assassinata nella sua stanza di un centro di cura per anziani. In passato, aveva cercato di farsi intestare l’eredità dei vecchietti che accudiva con affetto. Per giunta, aveva appena litigato ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Natalia Aspesi – Misteri del passato Elle, febbraio 2016 Ci sono romanzi molto piacevoli, apparentemente leggeri, che contemporaneamente aprono la porta sulla Storia, anche quella di cui la maggior parte di noi sa quasi niente. Il gioiello di Shulamit Lapid, ottantenne scrittrice israeliana di cui astoria ha già pubblicato ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Altri delitti & detective La Stampa, 7 novembre 2015 Spiegava il detective Avraham Avraham nel precedente romanzo di Dror Mishani, Un caso di scomparsa, che in Israele nessuno scrive gialli come Agatha Christie, perché “da noi manca il mistero. Quando c’è un delitto, di solito è stato il vicino ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Paola Babich – Basta un libro Intimità, settembre 2015 Lisi, giornalista e detective per caso, va dalla madre ricoverata, e un pomeriggio, mentre è nella casa di cura, la capoinfermiera viene trovata assassinata. La donna aveva il “vizio” di farsi nominare erede dai vecchietti, e le indagini vanno in ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Il gioiello
Il gioiello Grazia, 8 luglio 2015 Nella magnifica traduzione di Elena Loewenthal, questo piccolo raffinato editore propone la serie della giornalista Lisa Badichi, israeliana, investigatrice per caso. Single con intelligenza, acuta, simpaticissima, armata di enormi orecchini di plastica e della penna simbolo del suo vero lavoro, attraversa Gerusalemme e ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Roberto Iasoni – L’esca Corriere della Sera, 9 febbraio 2015 Pubblicato in Italia dalla piccola e preziosa astoria, la colta Shulamit Lapid – Tel Aviv, 1934 – ripropone ne L’esca (traduzione di Elena Loewenthal, pp. 320, € 17) la giornalista “svitata” Lisi Badichi, mettendola sulle tracce di un traffico ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Amanti cadaveri
Amanti cadaveri Tu Style, 28 luglio 2014 Arriva la seconda avventura di Lisi Badichi, creatura dell’Agatha Christie israeliana Shulamit Lapid: L’esca (astoria, pagg. 307, € 17, e-book € 9,99). C’è la Guerra del Golfo. E una coppia di amanti, cadaveri. Shulamit LapidL’esca
4 dicembre 2017Federica Visconti
Susanna Nirenstein – Lisa la svitata tra scoop e amore La Repubblica, 20 aprile 2014 Shulamit LapidDalla nostra corrispondente
4 dicembre 2017Federica Visconti
Daria Gorodisky – Miss Marple è giovane e israeliana Il Corriere della Sera, 9 marzo 2015 Shulamit Lapid è l’autrice che ha inventato la versione israeliana e moderna della detective-zitella protagonista di tanta buona letteratura inglese del periodo compreso fra le due guerre mondiali: una per tutte, la ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Tina Guiducci – Dalla nostra corrispondente Gazzetta di Mantova, 17 febbraio 2014 Be’er Sheva è una cittadina israeliana ai confini col deserto del Neghev. Qui agisce Lisi Badiri che ci sta simpatica dalla prima riga. È la corrispondente della storica “Gazzetta del Sud”, incalzata da qualche tempo da un ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Ester Moscati – La giornalista Lisi, detective per caso Bollettino della Comunità Ebraica di Milano, febbraio 2014 Lisi Badichi è una giornalista dell’edizione locale de La Gazzetta del Sud e vive nella capitale del Neghev. Un po’ goffa, trentenne, indossa orecchini orrendi ed è preda di ansie da prestazione, ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Mauro Castelli – Dalla nostra corrispondente Economia italiana, 3 febbraio 2014 Proseguiamo attingendo a una delle voci più interessanti della narrativa israeliana, che vanta al suo attivo short stories, romanzi per adulti e bambini, opere teatrali e poesie. In effetti la pluripremiata Shulamit Lapid, nata a Tel Aviv nel ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti
Silvia Di Mauro – Che avventura il libro di Lisi Badichi Tu Style, 31 gennaio 2014 Lisi Badichi è la protagonista del libro di Shulamit Lapid, Dalla nostra corrispondente. Lisa ha trent’anni, i piedoni piatti e fa la giornalista tuttofare per la gazzetta locale, è single più perché non ... Leggi tutto
4 dicembre 2017Federica Visconti