Agatha Raisin e la quiche letale M.C. Beaton

M.C. Beaton  Agatha Raisin e la quiche letale
shadow
Download Estratto

Email a cui ricevere l'estratto*

Ho letto l'Informativa sulla Privacy*

(*) Necessario

M.C. Beaton non è Agatha Christie, ma Agatha Raisin potrebbe essere la Miss Marple dei nostri giorni: un po’ più giovane e con una vita travagliata alle spalle, Agatha è dura, non tanto bella anche un po’ imbrogliona. Per di più mangia malissimo, beve gin, ed è una forza della natura, ed è così sola!
Insomma, difficile non amare una donna così imperfetta, così umana.

Agatha Raisin, cinquantenne dal carattere difficile, decide di cambiare vita: chiude la società di PR, che le ha permesso di guadagnare un bel po’ di soldi, lascia Londra e si trasferisce nei Cotswolds, un’area di pittoresca bellezza nel cuore dell’Inghilterra. Carsely, il piccolo e perfetto villaggio dei suoi sogni, è sublime: gli abitanti sono stravaganti e gentili, il cottage comprato da Agatha è scomodo al punto giusto, abbondano i vestiti a fiori, tipo Laura Ashley, e la cordialità è un po’ di facciata.
A Londra non si era accorta di non avere amici, ma giunta a Carsely si ritrova sola e isolata. Donna attiva e prepotente, Agatha non si accontenta di inserirsi nella nuova comunità ma vuole diventare anche popolare. Come fare? Partecipare a una gara culinaria. E se non si è in grado di cucinare? Andare a Londra e comprare un’ottima quiche. E se il giudice della gara muore mangiando la quiche?
Ingiustamente accusata di aver provocato una morte e giustamente additata per aver imbrogliato, Agatha investiga…
Agatha Raisin e la quiche letale è il primo libro dedicato all’eccentrica investigatrice: una serie ironica e leggera, intelligente e sarcastica.