Il tavolo del faraone Georgette Heyer

Georgette Heyer Il tavolo del faraone
shadow
Download Estratto

Email a cui ricevere l'estratto*

Ho letto l'Informativa sulla Privacy*

(*) Necessario

Questo libro di Georgette Heyer è stato scelto interpellando direttamente i lettori di astoria dalla nostra pagina Facebook, facendoli scegliere tra una rosa di titoli di questa autrice, ammettiamolo, tutti piacevoli e intelligenti. Ci siamo divertite, abbiamo ascoltato diversi punti di vista e siamo ancora più convinte e felici di riproporre questa scrittrice, per troppo tempo bistrattata dalla critica.

La bella Deborah Grantham è una giovane donna intelligente e di buon carattere che, per una serie di rovesci finanziari famigliari, aiuta la svampita zia a gestire una casa da gioco, tenendo in particolare il tavolo del faraone, gioco di carte all’epoca molto in voga. Il suo temperamento focoso e passionale la spinge a comportamenti impulsivi e, quando si rende conto della pessima reputazione che, per un equivoco, l’aristocratico Max Ravenscar – uomo facoltoso, arrogante e altrettanto intelligente – si è fatto di lei, decide di sfidarlo senza esclusione di colpi, adottando atteggiamenti sempre più sfrontati e lasciandolo
crogiolare nel suo fraintendimento.
Due protagonisti degni della migliore Heyer si affrontano in questo libro mettendo in gioco tutta la loro umanità fatta di grandi pregi e indubbi difetti, fino alla tanto attesa e sospirata capitolazione finale. Altrettanto ben descritti sono i personaggi che accompagnano i protagonisti, dal cinico libertino consumato dai troppi vizi ai giovani e ingenui rampolli, uomini e donne, che affrontano la società e le sue ferree regole con passo incerto, reso un po’ più sicuro solo dalla spavalderia della giovane età.