Cosa ne sarà di Barbara Buncle, dopo il suo straordinario successo come autrice, il matrimonio con il suo editore, l’abbandono forzato di Silverstream?
Riuscirà Barbara Abbott a resistere alla tentazione di scrivere dei suoi nuovi vicini? E quale esito avranno le intricate storie del nuovo villaggio?
cover D.E. Stevenson
La vita matrimoniale di Miss Buncle


Barbara Buncle, considerata una zitella piuttosto insignificante ma dotata della notevole capacità di capire la natura delle persone, ha scritto un libro che ha messo in evidenza difetti e debolezze dei suoi concittadini. Il romanzo ha provocato un terremoto nel villaggio e ha costretto l’autrice a trasferirsi. Dopo il matrimonio con il suo editore, il delizioso Mr. Abbott, i due vanno a vivere a Londra e, pensando ciascuno di fare cosa gradita all’altro, si dedicano con impegno alla vita mondana, da entrambi in silenzio ritenuta insopportabile. Chiarito l’equivoco, decidono di trasferirsi e dopo mesi di ricerche Barbara trova la casa dei suoi sogni. L’arrivo a Wandlebury è segnato da un malinteso: scambiata per qualcun altro a Barbara viene fatto leggere un testamento, che a tutta prima le riesce incomprensibile, ma che nei mesi successivi avrà una parte non da poco nella vita degli Abbott. E poi risorge l’insopprimibile bisogno di Barbara di scrivere del mondo intorno a sé. Ma cosa comporterebbe la pubblicazione di un nuovo lbro? I coniugi Abbott dovrebbero abbandonare ancora una volta la loro residenza?
La vita matrimoniale di Miss Buncle, oltre a dar conto dello sviluppo della storia della nostra eroina, racconta con ironia e con un tono a volte dolcemente tagliente di idiosincrasie, difetti e pregi di un mondo che è lontano nel tempo, ma che spesso appare incredibilmente simile al nostro.


© astoria S.r.l.
corso C. Colombo 11, 20144 Milano
C.F. e P. IVA 07224010962
T. +39 02 84143277

bollo

D.E. Stevenson
La vita matrimoniale di Miss Buncle
traduzione di Ester Borgese
13,9 x 19 cm, 320 pp.
euro 17,50
ISBN 978-88-96919-35-4

« acquista
« e-book
« leggi on line
« scarica un estratto

rassegna stampa
« Repubblica, 1/7/2012
« Oggi, 25/11/2016