Trascurando per una volta le sue “donne eccellenti” per il mondo degli antropologi, con i loro tic, le loro caste, le loro bibliote­che e la voglia di viaggi in terre sconosciute, Barbara Pym ci regala un libro particolar­mente moderno.

cover Barbara Pym
Un po' meno che angeli

Tom è un giovane attraente, alto, esile, che proviene da una famiglia agiata, abbando­nata per seguire la sua incontenibile pas­sione per l’antropologia. Ha una fidanzata più grande di lui, Catherine: giornalista per una rivista femminile, è una donna indipen­dente, ironica e brillante, con abbastanza buonsenso da non prendere troppo sul serio il suo amato e sognatore Tom. Tra i due si mette in mezzo Deirdre, studentessa di an­tropologia, troppo giovane e troppo inge­nua per non cadere ammaliata dal fascinoso Tom. Trattandosi di Pym non stupisce che ben presto Tom venga dimenticato sia da Deirdre sia da Catherine, che preferiscono costruire un rapporto d’amicizia tra di loro piuttosto che farsi la guerra per un uomo tutto sommato un po’ inconsistente. Sullo sfondo professori a caccia di vecchie signore danarose, guerre tra studenti per improba­bili borse di studio e piccoli intrighi.


astoria S.r.l.
corso C. Colombo 11, 20144 Milano
C.F. e P. IVA 07224010962
T. +39 02 84143277

bollo

Barbara Pym  
Un po’ meno che angeli
traduzione di Nicoletta Rosati
13,5 x 19 cm, pp. 304
euro 18,00
ISBN 978-88-98713-62-2

acquista
e-book
leggi on line
scarica un estratto

rassegna stampa
D, 25/2/2017