Sembra impossibile, ma Agatha proprio non ce la fa a dimenticare James. Al punto che, quando si trova di fronte, in piena notte, un vecchietto morto stecchito, trova l’ipotesi dell’omicidio piuttosto interessante. Perché le eventuali indagini le permetterebbero di riprendere un rapporto con l’amato...
cover M.C. Beaton
Agatha Raisin e la Sorgente della morte

Delusa per l’ennesima volta da James, che a Cipro l’ha addirittura abbandonata, Agatha torna a casa depressa e apatica. Cerca di distrarsi partecipando alle riunioni delle Dame di Carsely, ma anche lì non trova nulla che la interessi.
Si dibatte, infatti, della proposta che l’azienda idrica appena fondata ha fatto al consiglio comunale di Ancombe, un villaggio vicino, e cioè di prelevare giornalmente l’acqua della sorgente del posto, dietro pagamento. Nel consiglio ci sono due schieramenti opposti, chi pensa sia bene accettare, perché il comune incassa dei soldi e non si fa del male a nessuno, e chi sostiene che sarebbe un’indegna commercializzazione di un bene comune… Agatha trova tutto ciò piuttosto noioso, fino a quando, su richiesta del suo vecchio amico-nemico Roy Silver, decide di curare il lancio dell’azienda idrica. E appena presa la decisione, s’imbatte nel corpo del presidente del consiglio comunale proprio sotto la sorgente. Era piuttosto anziano, il morto: è scivolato e ha battuto la testa o qualcuno lo ha ucciso?
Agatha si mette a investigare: riuscirà a ottenere l’aiuto di James e a riprendere in tal modo la loro relazione?


astoria S.r.l.
corso C. Colombo 11, 20144 Milano
C.F. e P. IVA 07224010962
T. +39 02 84143277

bollo

M.C. Beaton
Agatha Raisin e la Sorgente della morte

traduzione di Marina Morpurgo
13,5 x 19 cm, 256 pp.
euro 16,00
ISBN 978-88-96919-57-6

acquista
e-book
leggi on line
scarica un estratto

rassegna stampa
TU Style, 3/7/2013
Donna moderna, 8/2013
Donna Moderna, 31/7/2014