Solo il passato permette di comprendere cosa succede nel presente: Lisi Badichi, nella sua terza avventura, è costretta a fare i conti con un episodio controverso alle origini dello Stato d’Israele.

cover Shulamit Lapid
Il gioiello


Come tutti i pomeriggi da quando la madre è stata ricoverata in una casa di cura (dopo essersi rotta tre costole cercando di catturare delle carpe che nuotavano nella sua vasca da bagno), Lisi va a trovarla. Durante una sua visita viene trovata assassinata la capo infermiera. Nessuno sembra avere dubbi: la donna aveva il vizio di farsi nominare erede da un sacco di vecchietti sotto le sue cure e le indagini s’indirizzano quindi nella stretta cerchia della clinica. Ma dopo pochi giorni anche una paziente della casa di riposo è trovata morta ammazzata. Contro il parere dei suoi cognati poliziotti, Lisi è convinta che la causa dei due omicidi sia unica e che affondi in un episodio risalente addirittura alla Prima guerra mondiale. E non può che mettersi a indagare.


© astoria S.r.l.
corso C. Colombo 11, 20144 Milano
C.F. e P. IVA 07224010962
T. +39 02 84143277

bollo

Shulamit Lapid
Il gioiello
traduzione di Elena Loewenthal
13,5 x 19 cm, 340 pp.
euro 17,50
ISBN 978-88-98713-15-8

« acquista
« e-book
« leggi on line
« scarica un estratto

rassegna stampa
« Grazia, 8/7/2015
« Intimità, 9/2015
« La Stampa, 7/11/2015
« Elle, 2/2016
« Il Foglio, 31/1/2017