Un ritratto divertito e sapiente di un matrimonio mal assortito, di un marito tra i più irritanti e noiosi della letteratura inglese e di amori non corrisposti.
cover Ada Leverson
Amori e malintesi

Londra, primi anni del ’900. Bruce ed Edith Ottley vivono in un appartamento molto nuovo, molto piccolo, molto bianco. Uguali a molti altri, anche nel desiderio di Bruce di far parte dell’alta società. E anche nella noia sempre più profonda che prova Edith, consapevole che forse non ha sposato l’uomo giusto. Nonostante riesca a trattarlo con il rispetto che Bruce, uomo vano e pomposo, pensa tutti gli debbano, talvolta fa fatica a non dirsi ad alta voce quanto trovi il marito irritante e inutile, e cerca i propri spazi altrove. La sua esistenza è ravvivata dall’amicizia con Hyacinth, una bellissima giovane donna, al centro di una complicata rete amorosa: lei ama Cecil, che ama l’elusiva signora Raymond, che s’innamora dello zio di Cecil. E forse anche Bruce e Lord Cannon, il suo tutore, sono innamorati di lei. Narrate a capitoli alterni, la storia di Edith e Bruce e quella di Hyacinth s’intrecciano di continuo, dando vita a una commedia brillante, opera di una scrittrice che ci offre uno sguardo accattivante sulle cose grottesche che facciamo per amore e sui misteri e le assurdità della vita coniugale.


© astoria S.r.l.
corso C. Colombo 11, 20144 Milano
C.F. e P. IVA 07224010962
T. +39 02 84143277

bollo

Ada Leverson
Amori e malintesi
traduzione di Marcella Bonsanti
13,9 x 19 cm, 264 pp.
euro 16,00
ISBN 978-88-96919-07-1

« acquista
« e-book
« leggi on line
« scarica un estratto

rassegna stampa
« Tuttolibri, 11/6/2011
« L'Espresso, 1/7/2011
« la Repubblica, 16/7/2011
« il Venerdì di Repubblica, 5/8/2011
« Alias, 6/8/2011
« Gothic Network, 12/9/2011